La vitamina C per i gatti è una buona cosa?

Un lettore mi ha chiesto questo, poiché ha sentito che alcuni raccomandano l’integrazione di vitamina C per i gatti, quindi ho trovato alcune informazioni.

Secondo alcuni studi, data la biologia del gatto, questo non è solo discutibile, può essere dannoso.

D’altra parte, alcuni veterinari suggeriscono la terapia con vitamina C come trattamento per alcune malattie, tra cui FIV e FeLV.

Le persone hanno difficoltà a volte di essere oggettive  e hanno la tendenza ad applicare le proprie opinioni a tutto. Questo spesso succede quando si tratta di animali.

Si dice che la vitamina C sia buona per le persone, quindi perché non sia anche per i gatti?

La verità sta nel fatto che mentre i gatti sono mammiferi e simili agli umani in molti modi, i gatti e gli umani hanno le loro differenze.

Una di queste differenze sta nel modo in cui alcune vitamine e sostanze nutritive vengono metabolizzate. Per gli esseri umani, la supplementazione può funzionare, ma la vitamina C nei felini è una storia diversa.

I gatti domestici sintetizzano la propria vitamina C dal glucosio, quindi normalmente non ne è bisogno di integrare questa vitamina nella sua dieta.

Leggi anche:  Gatto femmina sta facendo la cacca su tutto il tappeto

Secondo il Cornell Book of Cats, a meno che non ci sia un “alto bisogno metabolico o una sintesi inadeguata”, non sono necessari supplementi di vitamina C. In effetti, una serie di studi dimostrano che potrebbe essere effettivamente dannoso.

In primo luogo, può contribuire alla formazione di pietre nel tratto urinario. In secondo luogo, può migliorare l’assorbimento del ferro, provocando un sovradosaggio di ferro.

Inoltre, ci sono stati più di uno studio che non è riuscito a dimostrare che l’integrazione di vitamina C ha alcun effetto sulla guarigione di virus o infezioni batteriche nei gatti.

Come supplemento nutrizionale per i gatti, quindi, la vitamina C è probabilmente una cattiva idea.

Ci sono, tuttavia, altri supplementi nutrizionali di cui il tuo gatto potrebbe trarre beneficio.

E ci sono alcuni veterinari che usano questi integratori, inclusa la vitamina C per curare gli animali domestici a determinate condizioni.

Trattamento per la malattia

Potresti aver sentito, come me, che il trattamento con vitamina C per via endovenosa ha funzionato per i gatti FeLV con cancro, almeno per ridurre i sintomi in alcuni casi.

Alcuni veterinari integrativi hanno affermato che altri supplementi vitaminici hanno funzionato bene sia per migliorare la salute generale e il benessere, sia per ridurre i sintomi di malattia nei felini.

Leggi anche:  Malattia di Cushing nei gatti

La maggior parte delle organizzazioni che si occupano di problemi di salute dei gatti, tuttavia, afferma che esistono poche prove scientifiche a sostegno di ciò.

Se il tuo gatto ha una malattia grave, dovresti verificare con il tuo veterinario prima di aggiungere qualsiasi integrazione. È probabile che tu trovi veterinari nella tua zona che usano un approccio olistico o integrativo alla medicina veterinaria. Questi veterinari hanno maggiori probabilità di abbracciare integrazioni e trattamenti alternativi.

Il modo migliore per prevenire le principali malattie del gatto, naturalmente, è limitare l’esposizione (mantenere i gatti non infetti in casa e tenere in quarantena gli animali infetti) e somministrare i vaccini corretto secondo il programma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *