Cosa dovresti sapere sui vermi nei gatti

I vermi nei gatti sono un problema di salute abbastanza comune, specialmente nei gattini. I vermi sono così comuni, infatti, che il veterinario testerà il tuo gatto ogni anno tramite un campione di feci.

I vermi sono parassiti interni che si nutrono del loro “ospite”. In questo caso, l’ospite è il tuo gatto. I gatti sono suscettibili a un numero di parassiti interni, ma ci sono alcuni giocatori importanti quando si tratta di vermi.

I principali tipi di vermi nei gatti sono l’ascaride, l’anchilostoma, la tenia e la dirofilaria. Gli esami fecali sono usati per la diagnosi, tranne nel caso delle dirofilarie.

Le dirofilari richiedono un esame del sangue, anche se in realtà non esiste un esame del sangue affidabile per i gatti infetti.

In genere, i gatti che condividono i lettieri saranno tutti infettati dallo stesso parassita intestinale, quindi un campione di feci da uno dei gatti del gruppo è in genere sufficiente a determinare se esiste un’infestazione in casa.

Allo stesso modo, si raccomanda di somministrare il trattamento a tutti i felini che condividono lettiere o spazi comuni con un gatto infetto conosciuto. Non trattato, chiunque di questi altri può diventare un problema di salute significativo per il tuo gattino.

Tipi di vermi di gatto

  1. Ascaridi (Vermi cilindrici)
    Ascaridi (Toxocara cati) o i nematodi sono simili agli spaghetti e di solito sono visibili solo quando vengono vomitati. Il nematode è comune nei gattini, che possono essere infettati tramite le loro madri, anche se il gatto madre non mostra segni di un’infezione. Ciò è dovuto alla forma incerta del nematode che gia cè in una forma dormiente nel gatto madre. Come un gatto matura, c’è un’immunità naturale che si sviluppa contro questo parassita. Di conseguenza, le infestazioni da nematodi abbastanza gravi da causare malattie sono insolite nei gatti adulti.
  2. Anchilostomi
    Hookworm (il vierme gancio). Gli anchilostomi si “attaccano” letteralmente alla parete intestinale del tuo gatto. Poiché gli ancilostomi sono alimentatori di tessuto, possono causare perdite di sangue, il che si traduce in anemia. Un gatto infetto può avere pelo corto, malattia intestinale e perdita di peso.  Sono necessari almeno due trattamenti per liberare il tuo gatto da questo verme.
  3. Tenie
    Le pulci, per quanto piccole, possono provocare ogni tipo di scempio sul tuo gatto. Le tenie sono trasportate dalle pulci. Le pulci ingeriscono le uova di tenia. Il tuo gatto ingerisce le pulci e il tuo micio si infetta. La tenia vive quindi nel tratto intestinale del povero micino, privandolo di sostanze nutritive. Questi viermi sono costituiti da una lunga serie di “segmenti”. Ogni segmento contiene uova mature. I segmenti si staccano dalla parte terminale del corpo del verme e insieme alle loro uova vengono fatti passare nelle feci. Quando si asciugano, sembrano davvero chicchi di riso.È noto che i proprietari dei gatti li individuano intorno all’ano del gatto, nella lettiera o in aree molto trafficate. A volte il tuo gatto avrà un’irritazione anale, quindi se il tuo gatto sembra fare qualche leccata eccessiva in quella zona, cerca i segni. Alcuni gatti non mostreranno sintomi visibili di malattia. Va notato che non è possibile affrontare correttamente il problema tenia senza affrontare anche il problema delle pulci.
  4. Dirofilarie
    I gatti incontrano le filarie tramite punture di zanzara. I gatti non sono ospiti naturali di dirofilarie. A volte, i vermi semplicemente muoiono senza troppa attenzione. È possibile, tuttavia, che un verme morto o morente uccida un gatto o provochi gravi danni ai polmoni o al cuore. Alcune fonti veterinarie riportano che la filaria è visibile nei gatti di circa un quinto tanto quanto nei cani, ma questo può riferirsi al 20% dei casi che mostrano effettivamente la presenza della probe della dirofilaria nel sangue. Secondo l’American Heartworm Society, “la distribuzione dell’infezione dalla dirofilaria felina negli Stati Uniti sembra essere parallela a quella dei cani, ma con un numero totale inferiore”. Per i gatti, non esiste un singolo test del sangue diagnostico affidabile per questo tipo di verme. Esistono numerosi test, i cui risultati, tuttavia, possono aiutare a confermare le dirofilarie. Sfortunatamente, non esiste attualmente un trattamento sicuro approvato per questa condizione. Prima di somministrare farmaci preventivi per questo particolare parassita, si raccomanda di testare i gatti per gli anticorpi e gli antigeni. Molti veterinari non prescrivono questo per i gatti se non si sospetta un rischio significativo e il trattamento sarà efficace solo se usato regolarmente. Leggi di piu qui
Leggi anche:  Qual è il miglior cibo per i gatti? La ricerca è attiva

Trattamento dei vermi nel gatto

Il trattamento inizia con una diagnosi corretta da parte di un veterinario qualificato. Il veterinario formulerà raccomandazioni in base alle circostanze particolari del tuo gatto.

La linea di fondo? Fai testare il tuo gatto almeno una volta l’anno. Porta un campione di feci al veterinario. La maggior parte dei veterinari con cui ho avuto a che fare dirà che un campione di feci per gatti che condividono i lettieri va bene.

Confesserò che ci sono state volte in cui ho portato i miei gatti dal veterinario, ma ho dimenticato il campione di feci. Povero gatto Teddie doveva avere un bastone infilato nel suo culo! Ricorda il tuo campione di feci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

[yuzo_related]