10 problemi comuni della salute del gatto

I più comuni problemi della salute del gatto che potresti incontrare nel tuo animale domestico sono elencati qui.

Questo non è affatto un elenco esaustivo.

Con l’invecchiamento del tuo gatto, i problemi di salute diventano più preoccupanti.

Tieni presente che il controllo di parassiti e roditori, l’igiene e l’esposizione a gatti infetti o aree in cui i gatti infetti possono essere frequenti sono importanti per il controllo di molte condizioni di salute.

Nei gatti, le malattie infettive sono spesso passate attraverso la saliva (mordere e leccare) e le feci.

Alcuni, tuttavia, possono diffondersi nell’aria, oppure i germi potrebbero rimanere sulle superfici.

Di conseguenza, tendono ad esserci maggiori incidenti di infezione in presenza di condizioni affollate, come negli allevamenti/rifiugi o nei quartieri in cui i gatti vagano e la densità della popolazione felina è elevata.

I parassiti sono spesso passati nelle feci e i gatti che vagano hanno maggiori probabilità di infettarsi semplicemente calpestando terreno infetto.

* Come sempre, se sospetti che il tuo gatto possa essere malato, contatta il veterinario.

1. Diabete felino e disturbi endocrini

Un disturbo comune nei gatti è il diabete felino (diabete mellito) che colpisce spesso i maschi obesi più anziani, ma non è esclusivo per altro gruppo. Il diabete può presentare un aspetto leggermente diverso in ciascun gatto e può portare ad altri problemi di salute molto gravi.

Con il trattamento, tuttavia, un gatto diabetico può vivere molti anni buoni, e alcuni addirittura perdono il loro bisogno di trattamento nel tempo. Sete eccessiva (polidipsia) e minzione (poliuria) sono i classici segni del diabete nei gatti, quindi state attenti a questi sintomi e cercate un consiglio dal veterinario.

Un altro evento abbastanza comune è l’ipertiroidismo felino (tiroide iperattiva tipicamente causata da tumori benigni). Questo può anche avere anormalità cardiache accompagnatorie, tra cui cardiomiopatia. Secondo la mia ricerca, la maggior parte degli altri disturbi endocrini nei gatti, come la malattia di Cushing (iperadrenocorticismo), sembra essere relativamente rara.

2. Palle di pelo

Le palle di pelo sono molto comuni ed è una delle principali cause di stitichezza nei gatti. La lingua appuntita del felino che gli conferisce la ruvida (simile alla carta vetrata) tira la pelliccia leccata verso la parte posteriore della gola dove viene ingerita.

Nel tratto digestivo, la pelliccia si lega insieme al cibo. I ricercatori hanno visto un grande contenuto di grassi in palle di pelo nei gatti. A volte il gatto può sollevare la palla di pelo, ma spesso i capelli vanno fino in fondo, dove può causare stitichezza.

3. Tricofitosi

Tigna (dermatofitosi) in realtà non è un verme, ma un’infezione fungina trasmessa attraverso le spore. È la più comune malattia della pelle infettiva nei gatti. Alcuni gatti possono non mostrare sintomi ma possono ancora diffondere la malattia (portatori).

La tigna può essere difficile da curare e le spore potrebbero essere difficili da eliminare in quanto potrebbero indugiare. La buona notizia è che in un felino altrimenti sano, questa malattia può risolversi da sola (nota come una malattia autolimitante).

4. Parassiti

I parassiti sono abbastanza comuni nei gatti e possono essere presenti anche quando il gattino mostra pochi sintomi. La presenza dei parassiti, può indebolire la resistenza di un gatto ad altre malattie. Ciò rende possibile che le condizioni secondarie, come le infezioni, facciano più danni del solito.

Leggi anche:  Perché i gatti non dovrebbero mangiare i pomodori?

Esistono vari tipi di parassiti, tra cui varianti simili a vermi e organismi unicellulari. Alcuni dei vermi più comuni nei gatti sono anchilostoma, nematodi e tenia.

I vermi sono uno dei più comuni problemi di salute del gatto ecco perche il tuo amico dovrebbe essere testato per i vermi almeno una volta all’anno. I gattini sono trattati come una questione di routine, indipendentemente dal fatto che siano positivi o meno.

Alcuni raccomandano la somministrazione di farmaci per la cura della decolorazione come trattamento di mantenimento regolare, ma i veterinari più prudenti raccomanderebbero di sverminare se necessario. I miei gatti, ad esempio, non hanno mai assunto alcun farmaco per la cura del vermifugo, ad eccezione il periodo quando essi erano gattini. I miei gatti sono testati ogni anno e non hanno mai avuto vermi, quindi non c’è mai stato alcun bisogno di medicarli.

Il controllo delle pulci è vitale in quanto queste creature causano l’infezione di altri parassiti, come la tenia. Ancora una volta, alcuni direbbero che il tuo gatto dovrebbe essere regolarmente sotto il trattamento delle pulci, ma i miei non hanno mai avuto pulci, quindi non ce n’è mai stato bisogno.

I membri della varietà unicellulare dei parassiti del gatto includono nel elenco anche: Isospora, Giardia o Toxoplasma gondii (che causa la toxoplasmosi).

Dal momento che molte infezioni parassitarie dei gatti sono passate da un gatto all’altro, le probabilità di infezione sono maggiori in luoghi con popolazioni di gatti di grandi dimensioni e sovraffollamento, come i rifugi. Le percentuali di infezione possono arrivare fino al 45 percento o più.

Alcuni parassiti del gatto hanno il potenziale di infettare anche gli umani. Per queste malattie zoonotiche, il controllo dei parassiti è importante per la salute umana e per quella dei gatti coinvolti.

5. Condizioni respiratorie

Le condizioni respiratorie (polmonari) sono problemi comuni della salute di un gatto. Le problematiche polmonari possono essere croniche o acute. Essi comunemente, derivano da allergie, escrescenze (benigne o cancerose), parassiti, ascessi, reazioni avverse ai funghi inalatori e malfunzionamento di altri organi vitali (come insufficienza cardiaca congestizia).

Alcune infezioni respiratorie nei gatti possono essere secondarie a una condizione o una malattia più grave.

Infezioni delle vie respiratorie superiori (URI) sono estremamente comuni nei gatti. Il virus felineherpes di tipo 1 causa la rinotracheite virale felina (FVR) ed è una delle principali cause di malattia del tratto respiratorio superiore nei gatti. È anche la causa più comune di congiuntivite (se hai mai visto la terza palpebra di un gatto, sai di cosa sto parlando).

6. Infezioni virali

L’HSUS ci dice che molte malattie del gatto possono essere prevenute mantenendo i gatti in casa e ottenendo le vaccinazioni appropriate. Assicurati di parlare con il veterinario delle vaccinazioni e di comprenderne i benefici e i rischi. Molte morte si verificano a causa dei problemi comuni di salute del gatto che potrebbero essere stati evitati completamente con solo una vaccinazione adeguata.

I gatti possono contrarre infezioni virali proprio come gli umani e possono contrarre l’influenza (vedere sopra le infezioni delle vie respiratorie superiori). A volte, un gatto avrà un virus di origine non specifica.

Leggi anche:  Sintomi comuni nel gatto che potrebbero segnalare un'emergenza

Se la malattia è abbastanza grave, alcuni gatti potrebbero aver bisogno di trattamenti di reidratazione, che potrebbero coinvolgere liquidi per via endovenosa, o l’iniezione di liquidi sotto la pelle. Questo forma una grande “sacca” di fluido che viene assorbita dal corpo del gatto nel percorso di pochi giorni.

Peritonite infettiva felina, nota come FIP felina, è una malattia infettiva mortale. È la malattia più temuta negli allevamenti poiché è la principale causa infettiva della morte felina. La FIP è causata da un’infezione da coronavirus (FCoV).

Presenta sintomi comuni a molte altre condizioni di salute, i test non sono sempre accurati ed è difficile da diagnosticare.

Il virus dell’immunodeficienza felina o FIV felino è un membro della famiglia Lentivirus, così come l’HIV (virus dell’immunodeficienza umana).

La FIV è specifica per i felini, quindi non puoi prenderla da un gatto infetto, anche se ovviamente il tuo gatto può farlo. Una volta infettato, il tuo gatto potrebbe sviluppare ad un certo punto l’AIDS felino in piena regola.

Il virus della leucemia felina (FeLV) è un retrovirus felino che causa, tra un lungo elenco di sintomi, malattie cancerose e non cancerose. Il virus non sopravvive a lungo fuori dal gatto, ed è facilmente distrutto dai detersivi domestici e dalla candeggina. È contagioso solo nel caso di contatto diretto con un gatto infetto e si dice che sia specifico per la famiglia dei gatti.

7. Infezioni batteriche

I batteri sono ovunque, ma di solito non causano molti problemi. Le infezioni batteriche sono più comuni nei gatti con sistemi immunitari soppressi a causa dello stress eccessivo, età o altre condizioni che causano immunodeficienza.

Alcuni batteri, come la Bartonella henselae, possono essere trasmessi da pulci o morsi di un altro gatto. Un graffio da un gatto infetto può portare a una malattia nota come febbre da gatto.

Per la maggior parte delle infezioni batteriche, il veterinario prescriverà in genere un trattamento antibiotico e possibilmente, se il gatto è disidratato – fluidi .

8. Disordini intestinali

Un altro dei problemi comune della salute del gatto  è la costipazione felina. Ciò può verificarsi periodicamente durante la vita del tuo gatto ed è spesso causato dalle palle di pelo.

Una dieta alimentare per gatti appositamente formulata per il trattamento delle palle dei “capelli” può essere d’aiuto, così come i rimedi specifici per la sfera dei peli (es. il lattulosio).

Alcuni gatti, tuttavia, possono sviluppare una stitichezza cronica che diventa più frequente nel tempo e ciò può portare a una malattia debilitante nota come megacolon.

C’è un gruppo di problemi cronici riguardo la salute di un gatto che rientrano nella categoria dei disturbi gastrointestinali. Questi tipicamente causano vomito cronico e diarrea.

Questi disturbi sono noti collettivamente come malattia infiammatoria intestinale felina (IBD felina). Nella maggior parte dei casi, l’IBD felina può essere controllata utilizzando una combinazione dietetica e farmaci, ma l’IBD è raramente curata.

Molti padroni dei gatti hanno segnalato il sollievo dei problemi gastrointestinali nei loro gatti cambiando diete. A volte può essere utile passare a un cibo per gatti ultra premium, olistico, naturale, crudo o biologico.

Leggi anche:  70 segnali di pericolo di malattia nel gatto

Molti sono passati a cibi in scatola premium o cibo per gatti senza cereali e hanno visto risultati positivi.

I altri hanno optato per nutrire i loro gatti con una dieta di cibi crudi, anche se lo stabilimento della comunità medica veterinaria non ha accolto l’idea.

La dichiarazione di posizione AAHA lo definisce un rischio per la salute non solo per gli animali domestici ma anche per le persone. Questa dichiarazione è stata approvata dall’American Association of Feline Practitioners. L’AVMA si è anche opposta alla somministrazione ai cani e gatti delle proteine ​​di origine animale crude o poco cotte .

9. Disturbi e infezioni del tratto urinario

Un altro dei problemi della salute di un gatto che i veterinari vedono comunemente, è il problema del tratto urinario. FLUTD, precedentemente noto come sindrome urologica felina, o FUS, che significa malattia del tratto urinario inferiore felino.

Le cause e i sintomi variano e possono a volte essere confusi con altre condizioni, ma spesso includono:

  • Infezioni del tratto urinario (UTI), che coinvolgono comunemente la vescica e l’uretra.
  • Pietre o cristalli
  • Cistite (infiammazione della vescica, che può o non può essere causata da un’infezione batterica).
  • Le malattie del tratto urinario inferiore tendono ad essere più gravi nei maschi rispetto alle femmine. Colpiscono la vescica e / o l’uretra e, nei gatti maschi, alcune di queste condizioni possono portare a un tratto urinario ostruito, che è una condizione pericolosa per la vita.

Se il tuo gatto ha qualche tipo di minzione o problemi alla vescica, è necessaria una visita dal veterinario.

10. Condizioni cardiache

Una condizione cardiaca comune è il soffio cardiaco felino. Questa condizione può essere rilevata nei gattini e nei giovani gatti, ma si risolve nel tempo. Altre volte, può rimanere un soffio, ma ha poco effetto sulla salute generale e sulla qualità della vita del gatto.

Potresti aver sentito che il soffio cardiaco e l’anestesia non si mescolano e c’è il rischio di morte in anestesia per un gatto con un soffio. Di conseguenza, molti gatti sono considerati ad alto rischio per gli interventi chirurgici.

Ciò significa che spesso finiscono per saltare le procedure di pulizia dentale e anche le procedure di sterilizzazione o di nebulizzazione. Prima di sottoporsi ad intervento chirurgico e sottoporsi ad anestesia, è necessario eseguire ulteriori test per determinare se il gatto è abbastanza sano da gestire l’anestesia.

Nel caso estremo, un soffio potrebbe indicare una condizione più grave. All’età di 11 anni, il mio gatto più anziano, Priscilla, è stato diagnosticato con soffio e un lieve caso di ipertiroidismo felino. Un ecocardiogramma ha confermato che aveva cardiomiopatia ipertrofica felina, una condizione degenerativa del cuore.

Questa è una condizione in cui la parete del cuore diventa più spessa e meno flessibile nel tempo, portando allo scompenso cardiaco. Secondo il Cornell Feline Health Center, la cardiomiopatia rappresenta quasi i due terzi delle condizioni cardiache nei gatti.

Ho sentito di gatti con meno di un anno di essere diagnosticati con questa diagnosi, e di vivere fino a sei anni con la cura adeguata. Quando è stata diagnosticata, il veterinario ha dato a Priscilla un anno, ma Priscilla sapendo nulla di questo, ha vissuto per avere quasi 17 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

[yuzo_related]